Perché “Prometeo”? (A. Yakubovich)

“Prometeus” in greco antico significa “colui che pensa prima”. Quindi, una persona previdente.
Prometeo è stato anche quello che ha portato il fuoco all'umanità condannata all'oscurità.
L'oscurità può essere anche la metafora del tracollo economico, ideologico, spirituale.
I fallimenti politici ed economici portano alla disillusione, spegnendo l'entusiasmo.
La scarsità delle risorse induce noi, operatori sanitari, a cedere al pessimismo.
I nostri assistiti, però, si rivolgono a noi, confidando nella nostra capacità di alleviare le loro sofferenze. Diventiamo, quindi, i depositari delle Speranze e della Fiducia altrui.
E la Fiducia e la Speranza sono le figlie dell'Ottimismo.
Non possiamo deludere le aspettative, di chi crede in noi. Non possiamo farci sconfiggere dal pessimismo.
Prometeo ha sfidato l'ostilità degli dei, portando la fiamma della speranza agli uomini. Quindi, Prometeo era un'ottimista.
Anche chi fa la prevenzione è ottimista, perché si propone lo scopo di arginare la sofferenza e la morte (più ottimista di cosi!...).
La prevenzione, però, non si fa da soli.
I progressi scientifici e tecnologici hanno portato anche all'estrema specializzazione delle professioni sanitarie. Inevitabilmente, però, tale fatto ha comportato anche l'isolamento professionale: ci si concentra sulle proprie attività specialistiche con la perdita della visione più generale e globale.
La prevenzione richiede collaborazione di tante figure professionali differenti, inducendo ad uscire dal proprio recinto specialistico.
Quindi, la prevenzione è anche comunione: la condivisione di idee, conoscenze, capacità e risorse.
La Prevenzione, dunque, è Ottimismo e Collaborazione.
E proprio questo ragionamento ha portato alla nascita del “Prometeo - bollettino di prevenzione per operatori sanitari”.
Nella nostra rubrica “Notizie” pubblicheremo le vostre iniziative di prevenzione e di promozione della salute. Contattateci all'indirizzo prometeo.asl2sv@gmail.com, scrivendo nell'oggetto: “N: titolo dell'evento” (per esempio, “N: Domenica in bici”).
Nel “La rubrica di Virna”, invece, tratteremo gli argomenti concernenti la pratica vaccinale. Inviateci i vostri quesiti allo stesso indirizzo di posta elettronica, scrivendo nell'oggetto: “V: argomento” (per esempio, “V: vaccino antipneumococco – schedula”). Le domande più frequenti e le rispettive risposte saranno anche pubblicate nel numero successivo.
Un detto africano riassume molto bene il concetto della nostra iniziativa: “Se vuoi andare veloce  – vai da solo; se vuoi andare lontano – vai insieme.”
Buona prevenzione a tutti!

Alla Yakubovich

 

Notizie
Iniziative di prevenzione sul territorio asl, in Italia, nel mondo; notizie sui vaccini e vaccinazioni, profilassi varie.

 

La rubrica di Virna  
Sei tormentato da dubbi o perplessità su vaccini o vaccinazioni? 
Confidati con Virna! Scrivi a prometeo.asl2sv@gmail.com e leggerai nel numero successivo le risposte.